Altri scritti: incontro con Italo Zuffi

8 ottobre, ore 18

Sala Conferenze

Prenotazione telefonica obbligatoria allo 051 – 6496611. Posti limitati nel rispetto delle norme anti Covid-19.

Il Nuovo Forno del Pane presenta Altri scritti: incontro con Italo Zuffi, il primo appuntamento del programma pubblico concepito dagli artisti del nuovo centro di produzione in attività fino a dicembre 2020.

Gli incontri si strutturano come un programma di auto formazione ideato dagli artisti e offerto alla città di Bologna. Ponendo la comunità del Nuovo Forno del Pane al centro dell’indagine sulle problematiche più rilevanti e urgenti del contemporaneo, il programma pubblico è pensato per fornire un’idea degli interessi e delle ricerche che si stanno sviluppando in questi mesi di lavoro.

Gli appuntamenti prevedono il coinvolgimento di artisti, scrittori, musicisti, registi e poeti ospitati sia in presenza con accesso contingentato, sia sul web tramite virtual meeting aperti a tutti.

Altri scritti: incontro con Italo Zuffi propone una serie di letture dalla raccolta di testi Poesie doppie (sete edizioni, 2019), scritti dall’artista tra il 2013 e il 2014, in forma diaristica.

Filippo Tappi, artista in residenza, scrive in un suo contributo su Zuffi: “questi testi presentano un’interiorità in evoluzione, in un periodo di dolore e di transito. Ci sono annotazioni poetiche svelte, carrellate di immagini e sensazioni, brevi sentenze, descrizioni di pensieri ed emozioni, epifanie, consigli, figurazioni che rinviano a moti interiori. L’autore, rivolgendosi a sé stesso, si sdoppia.”.

Oltre alla lettura di altri testi selezionati da Zuffi per l’occasione, l’incontro include una ricognizione sulla sua pratica artistica che, tra scultura, perfomance e scrittura, si è articolata nel tempo in una ricerca personale e intima sulla figura dell’artista, sul ‘fare arte’ e sulle relazioni problematiche con l’industria dell’arte.

Italo Zuffi (Imola, 1969) vive a Milano. Studia all’Accademia di Belle Arti di Bologna (Diploma in Pittura, 1993), e al Central Saint Martins College of Art & Design di Londra (Master of Arts in ‘Critical Fine Art Practice’, 1997). Nel 2001 gli è assegnata la Wheatley Bequest Fellowship in Fine Art (Sculpture) all’Institute of Art & Design, School of Art, di Birmingham (UK). Residenze e periodi di libera ricerca a Helsinki nel 1998 (University of Art & Design), a Vienna nel 2003 (su invito del Bundeskanzleramt), a Meisenthal (FR) presso il CIAV, Centre International d’Art Verrier nel 2004. Dal 2015 è docente di Tecniche della Scultura e di Tecniche Performative all’Accademia di Belle Arti di L’Aquila. Dal 2018 è docente di Interaction/Performance alla Libera Università di Bolzano, Facoltà di Design & Arti. Dal 2011 è Visiting Lecturer in Performance alla Royal Academy of Art dell’Aja (NL).

immagine: Italo Zuffi, Poesie doppie, 2014. foto di Margherita Morgantin

Prossimo appuntamento:

22 ottobre 2020

Gianluca Didino

virtual meeting, ore 18