Mattia Pajè

Mattia Pajè (Melzo, 1991) si diploma al dipartimento di Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 2015. L’interesse di Pajè si concentra sui processi di produzione e di fruizione delle opere, il suo corpo di lavori, esteso e diversificato, comprende opere pittoriche, scultoree, installative, multimediali e performative. Nel 2016 si occupa della direzione artistica di LOCALEDUE, realtà no-profit per l’arte contemporanea a Bologna. Nello stesso anno co-fonda lo spazio Gelateria Sogni di Ghiaccio, seguendo la direzione artistica insieme a Filippo Marzocchi e realizzando oltre 25 tra mostre e progetti legati all’arte contemporanea visiva, sonora e performativa.

www.mattiapaje.com | www.gelateriasognidighiaccio.com

Mattia Pajè, Ciao, 2019, argilla rossa San Sepolcro, ferro, 108x172x50 cm, veduta presso fondazione Smart – polo per l’arte, Roma
Foto: Francesco Basileo

Mattia Pajè, Do You Come Here Often?, 2017, 30 parrocchetti ondulati, numeri in acciaio inossidabile, luci UV e blu, dimensioni ambiente, veduta presso Ponte Sanguinario, Spoleto
Foto: Emanuela Duranti

Mattia Pajè, Cervello, 2016, smalto su tela, 220×150